La tunica di Faroaldo II (Storia Medievale e la tessitura della canapa)

PRENOTA ORA DA € 74 !


Luogo di incontro: 

Abbazia di San Pietro in Valle,
via dell'Abbazia, Ferentillo
TERNI (UMBRIA)

Orario:

9.30 - 12.30
15.00 - 18.00

Durata:

3h 

Spostamenti:

In macchina (a carico del cliente automunito) e a piedi

Artès Veronica

Storica dell’Arte, amante dell’Umbria

PASSIONI

Amore per la storia medievale e gli usi e costumi locali, il folklore e le antiche tradizioni culinarie dell'Umbria. Un quadro storico e culturale che ha come cornice la meravigliosa Valnerina, il borgo di Sant'Anatolia di Narco, l'abbazia di San Pietro in Valle fondata proprio dal duca Faroaldo II nell'VIII secolo. E, infine, l'abbazia dei Santi Felice e Mauro, sublime cornice dove si svolgerà una degustazione di prodotti tipici, totalmente immersi in una suggestiva atmosfera medievale.

CHI CERCHIAMO

La Tunica di Faroaldo II è una storia indirizzata a persone adulte, amanti dell’Umbria automunite, interessate alla storia longobarda, desiderose di riscoprire le antiche tradizioni con l'utilizzo di un originale telaio "longobardo" per imparare l'antica arte della tessitura della canapa.

PROGRAMMA

  • Incontro con Veronica di fronte all'ingresso dell'Abbazia di San Pietro in Valle e visita guidata all'Abbazia per entrare nel contesto storico del Duca Faroaldo II
  • Spostamento con mezzi propri a Sant'Anatolia di Narco
  • Ingresso al Museo della Canapa, che fa parte dell' ecomuseo della dorsale appenninica umbra e visita ai luoghi diffusi dell' ecomuseo, per un viaggio fra le trame longobarde e l'antica tradizione della tessitura
  • Dimostrazione della tessitura longobarda presso il laboratorio, dove si vedranno realizzati dei campioni con l'antica tecnica della tessitura a tavolette
  • Redazione del dossier storico da inviare all’università per la partecipazione al bando europeo e consegna dell'attestato
  • Degustazione di prodotti tipici locali per festeggiare il lavoro svolto presso un ristorante tipico della zona.
  • Foto e video potranno essere condivise nella piattaforma social messa a disposizione dalla organizzazione Artès

LA STORIA

Veronica è una studiosa di Storia medievale dell'Università di Perugia. Da tempo sta cercando i finanziamenti per la sua ricerca con cui vuole dimostrare che le capacità tessili degli artigiani di Sant' Anatolia di Narco risalgono fino all' VIII secolo, al tempo del Duca Faroaldo II, quando gli antichi artigiani tesserono la tunica per la consacrazione del Duca che volle farsi monaco. Ora però Veronica è in difficoltà, mancano pochi giorni alla scadenza per partecipare al bando europeo che potrà finanziare le future ricerche e chiede aiuto ai colleghi dell'Università.
Vuoi aiutare Veronica a svelare il mistero? Presentati domani all'Abbazia di San Pietro in Valle e porta i tuoi appunti di Storia Medievale, ti saranno molto utili!
Veronica, nei panni di dottoranda in Storia Medievale, ti condurrà alle origini dell'Abbazia di San Pietro in Valle, celeberrima abbazia longobarda umbra, che conserva la bellissima Lastra di Orso e il più importante ciclo di affreschi umbro pre-giottesco. Approfondirai le tradizioni della Valnerina e in particolare di Sant’Anatolia di Narco, pittoresco borgo umbro, famoso per le Canapine. E’ in questo stesso borgo che sorge il particolare e curioso Museo della Canapa, che testimonia come la lavorazione della canapa, utilizzata fin dal primo medioevo, sia una prerogativa di questo territorio. Potrai ascoltare la storia di Faroaldo II, raccontata dagli esperti del luogo, apprendere e sperimentare come si svolgeva la tessitura della canapa con un antico telaio d'epoca e, infine suggellare l’impresa con una degustazione di prodotti tipici.

NOTA BENE:

  • Indispensabile essere automuniti.
  • Il percorso è agevole, non si evidenziano particolari ostacoli.
  • Bambini sotto i 12 anni solo se accompagnati da un adulto

LA QUOTA COMPRENDE:

Un Operatore per il turismo esperienziale esperto del territorio e delle tradizioni locali, la Guida all'Abbazia, ingresso al museo (visita e dimostrazione), degustazione con prodotti locali presso ristorante tipico, attestati di conoscenza della tessitura.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

TUTTO CIÒ CHE NON È ESPLICITAMENTE INCLUSO
IL KIT DI TESSITURA ACQUISTABILE PRESSO IL MUSEO NON E’ INCLUSO.

 

Mappa