29 dicembre 1514: L’ultimo giorno del Conte Giancarlo Tramontano a Matera
|

Rosanna, nei panni del leggendario personaggio di Brunetta, ti porterà a rivivere un drammatico momento realmente accaduto nella storia Medievale della città di Matera. Scoprirai le ragioni per cui il Castello Tramontano è rimasto incompleto, rivivrai i sentimenti che mossero la popolazione a cacciare il tiranno che sopraffaceva la popolazione per le sue smanie di potere e di conquista, godrai di una visita guidata attraverso le vie e al Duomo di Matera e assisterai ad una dimostrazione artigianale della caratteristica lavorazione locale della cartapesta.

Il matrimonio tra Nocciola e Cioccolato
|

Con Mariagrazia, una dei massimi esperti della nocciola di Giffoni. ti immergerai in una Storia di fantasia che ruota attorno alla nocciola IGP di Giffoni, specialità del luogo, e sarai coinvolto in una festa costruita in modo esclusivo attorno a te. Durante una passeggiata tra i noccioleti conoscerai le proprietà del prodotto IGP, imparerai la cucina tipica preparando un menù tutto a base di nocciola in particolare i fusilli fatti in casa con il ferro dell’ombrello, parteciperai al matrimonio, alla cena, al ballo dove imparerai le più belle danze tradizionali del salernitano. Un evento unico, irripetibile ed esclusivo a cui parteciperai da protagonista.

La tunica di Faroaldo II (Storia Medievale e la tessitura della canapa)
|

Veronica, nei panni di dottoranda in Storia Medievale, ti condurrà alle origini dell’Abbazia di San Pietro in Valle, celeberrima abbazia longobarda umbra, che conserva la bellissima Lastra di Orso e il più importante ciclo di affreschi umbro pre-giottesco. Approfondirai le tradizioni della Valnerina visiterai il Museo della Canapa. Potrai ascoltare la storia di Faroaldo II, raccontata dagli esperti del luogo, apprendere e sperimentare come si svolgeva la tessitura della canapa con un antico telaio d’epoca e, infine suggellare l’impresa con una degustazione di prodotti tipici.

Il tesoro di Palazzo Ammicc, femmn assje e iuommn picc (caccia al tesoro a Bernalda)
|

Imma e Giusy, nelle vesti delle figlie del signor Lambicco, ti guideranno in una caccia alla scoperta della ricetta perduta. Immersi nel cuore del Metapontino godrai della visita dal centro storico a palazzi storici dell’antica Camarda, passando davanti a Palazzo Margherita (propriètà di Francis Ford Coppola). Farai un tour della California del Sud e, grazie agli indizi, ricostruirai la ricetta e troverai gli ingredienti che serviranno per realizzare l’originale “scorzetta”. Avrai l’occasione di vedere all’opera mastro Spinelli che ti mostrerà la vera ricetta della Scorzetta bernaldese. Il tutto si concluderà con un brindisi che accompagnerà il “dolce epilogo”.

“Trotula De Ruggiero”, prima Dama della Medicina Salernitana dell’XI Secolo
|

Clelia, calata nel ruolo di Trotula, il più famoso medico donna dell’Università di Salerno, ti farà conoscere il celebre passato medievale di questo splendido capoluogo, portandoti a scoprire i luoghi più rappresentativi della città e la vita della dottoressa Trotula, descrivendo in chiave divulgativa gli aspetti salienti della Scuola Medica Salernitana nel periodo del suo massimo splendore durante l’XI e il XII Sec .Tu invece rivestirai i panni di un allievo della Scuola Medica Salernitana proveniente dal Nord Europa sarai incaricato di cercare le specie botaniche con proprietà antivenefiche (contro i veleni). Imparerai a riconoscere alcune piante e, godendo di un panorama mozzafiato, gusterai tisane dagli effetti benefici nella suggestiva tisaneria dell’Orto Botanico

La maledizione di Cunizza Da Romano
|

Angelo, nei panni del masnadiere di Alberico, ti porterà sul colle di San Zenone a rivivere la storia della famiglia Da Romano, che sarà narrata da Cunizza, sorella minore del tiranno Ezzelino. Parteciperai ad un laboratorio di Scherma medievale, assisterai ad una battaglia medievale tra le fazioni avversarie alla casata Da Romano, a cui seguirà un processo dove insieme agli altri Cavalieri assumerai la difesa davanti al giudice. Dovrai redigere una preziosa pergamena a cui apporrai la tua firma e il timbro in ceralacca e per questo scopo parteciperai ad un esclusivo laboratorio di scrittura medievale. Infine, verrà celebrata la tua nomina nobiliare, a cui seguirà il rinfresco e la consegna delle foto.

Roma, CITTÀ INVISIBILE (Prendi il tuo master in archeologia nell’antica capitale del mondo)
|

Francesca ti consentirà di immergerti nella realtà più nascosta della cultura artistica e architettonica di Roma insegnandoti e facendoti sperimentare il metodo scientifico di rilevazione utilizzato dagli archeologi, in particolare dai cosiddetti “restauratori concettuali”. Come un detective andrai a riscoprire ciò che è ormai invisibile, ricostruendone la storia, la ragione d’essere lungo una stratificazione temporale durata millenni. Una esperienza veramente unica ed irripetibile che solo a Roma potrai vivere. Al termine avrai modo di dare voce alle tue scoperte con una modalità davvero speciale, un flashmob a sorpresa di cui potrai essere protagonista solo partecipando a questa meravigliosa Storia Artès

“Il Giallo” di Vietri sul Mare
|

Gaetana, ti accoglierà alle porte della costiera amalfitana, e ti porterà ad immergerti da protagonista nella indescrivibile bellezza di questo luogo capace di racchiudere in un solo sguardo il blu del mare, il verde delle scogliere, il giallo dei limoni. Incontrerai quelle persone del posto che da sempre tramandano le tradizioni del Giallo: il giallo dei limoni, squisiti e sugosi, che utilizzerai per la produzione del famoso “Limoncello”, un liquore giallo che Gaetana ti insegnerà a realizzare secondo l’antica ricetta contadina. Il giallo della ceramica che andrai a plasmare e dipingere nella bottega del mastro artigiano dove imparerai anche a valorizzare i brillanti colori del paesaggio. Al termine di questa memorabile Storia Artès, la nomina ad Ambasciatore sarà veramente il suggello della tua trasformazione in “locale tra i locali”.

I Cavalieri che liberarono la Val D’Orcia da Ghino di Tacco
|

Michele, signore del Borgo, ti porterà alla scoperta della Valdorcia in sella al tuo “cavallo ciclato” e alla fine, festeggerai libando nei lieti calici insieme ai cavalieri che fecero l’impresa, tutti riuniti nella dimora di Michele.

Il Grande Concorso Fotografico all’Oasi WWF di Alviano (Natura unica e selvaggia in Umbria)
|

Elena ti introdurrà nella meravigliosa Oasi WWF di Alviano per partecipare ad un concorso fotografico, messo in scena appositamente per te, che durerà una intera giornata e che ti porterà a caccia (fotografica) degli animali e delle piante più rare presenti nell’Oasi. Gli esperti biologi che l’organizzazione del Parco metterà a tua disposizione ti introdurranno alle peculiari caratteristiche naturali del luogo, mentre Elena avrà il compito di guidarti nei rudimenti della fotografia naturalistica ad appostamento.