“Trotula De Ruggiero”, prima Dama della Medicina Salernitana dell’XI Secolo

PRENOTA ORA DA € 48 !


Luogo di incontro: 

Giardini pubblici della Villa Comunale,
a lato del Teatro Verdi, Via Roma
SALERNO (CAMPANIA)

Orario:

9.00 - 13.00

Durata:

4h

Spostamenti:

a piedi

Artès Clelia

Progettista Culturale, Storica dell’Arte, esperta della Scuola Medica Salernitana

PASSIONI

Storia della Medicina, (le Mulieres Salernitane erano donne medico nel Medioevo Salernitano), la passione per la Botanica (il Giardino della Minerva di Salerno era l'orto botanico della Scuola Medica di Salerno). Arte e storia medievale della città di Salerno.

CHI CERCHIAMO

Giovani, adulti, bambini, italiani ed esteri parlanti inglese. Tutti coloro che sono interessanti ad approfondire le storia di Salerno, il suo intreccio con la Scuola Medica Salernitana e l'uso delle erbe officinali.

PROGRAMMA

  • Incontro alla Villa Comunale di Salerno
  • Apprendimento delle basilari tecniche di analisi medica dell’ XI secolo
  • Visita guidata (guida turistica con licenza) attraverso il centro storico della città di Salerno da Via Mercanti, storica via Commerciale della città, al Duomo Romanico
  • Esplorazione del Giardino della Minerva e ricerca delle erbe con l'aiuto di un esperto
  • Consegna attestati di ringraziamento agli "studenti universitari" che compiranno l'impresa

LA STORIA

Salerno anno 1099 d.c. Sibilla Da Conversano è in fin di vita per aver succhiato il veleno dalla ferita del marito Roberto II Duca di Normandia colpito in battaglia nel corso della prima Crociata. Per fortuna Trotula De Ruggiero, una delle prime donne Medico della storia italiana, non si arrende! Con l'aiuto di Abella, sua fidata assistente, coinvolge i suoi allievi nella preparazione di un potente antidoto ottenuto dalla sapiente miscela di quattro diversi tipi di erbe curative raccolte nel Giardino della Minerva. Se l'impresa avrà successo ogni allievo riceverà uno speciale attestato di merito.
Ma ora non esitare, c'è bisogno anche di te! Fatti trovare alla nona ora del mattino presso la Villa Comunale di Salerno e non dimenticare di portare un'ampollina per le analisi!
Clelia, calata nel ruolo di Trotula, il più famoso medico donna nella quasi millenaria storia dell'Università di Salerno, ti farà conoscere il celebre passato medievale di questo splendido capoluogo, portandoti a scoprire i luoghi più rappresentativi della città e la vita della dottoressa Trotula, descrivendo in chiave divulgativa gli aspetti salienti della Scuola Medica Salernitana nel periodo del suo massimo splendore durante l'XI e il XII Sec (donne medico, diagnosi del malato, utilizzo delle piante a scopo curativo, teoria ippocratica dei 4 umori). Tu invece rivestirai i panni di un allievo della Scuola Medica Salernitana proveniente dal Nord Europa, esplorerai l'Orto botanico conosciuto come Giardino della Minerva e sarai incaricato di cercare le specie botaniche con proprietà antivenefiche (contro i veleni). Imparerai a riconoscere alcune piante e, godendo di un panorama mozzafiato, gusterai tisane dagli effetti benefici nella suggestiva tisaneria dell'Orto Botanico, in un intreccio di saperi che legano la Scuola di Medicina Salernitana al mondo naturale delle erbe.

 

NOTA BENE:

  • Periodo ideale da Marzo a Ottobre.
  • Sconsigliato a persone con disabilità motoria a causa dei vicoli in salita.
  • Per "catturare" le erbe tramite una foto andrà benissimo anche lo Smartphone.
  • Al momento della prenotazione si prega di segnalare eventuali allergie (tè, tisane alle erbe ecc.).
  • Si consiglia di vestirsi a strati con capi comodi, sconsigliati tacchi alti.

LA QUOTA COMPRENDE:

Descrizione in chiave divulgativa degli aspetti salienti della Scuola Medica Salernitana, effettuata da un’ esperta. Visita al centro storico di Salerno (Duomo, Via Mercanti, Orto Botanico detto “Giardino della Minerva”) con guida turistica autorizzata. Attestato di ringraziamento per il compimento della missione, schede sulle quattro piante da ricercare con inserti di alcuni importanti testi medievali Salernitani.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

TUTTO CIÒ CHE NON È ESPLICITAMENTE INCLUSO

Mappa